Trattamento e riuso acque reflue per ospedali

STATO aperta

0%

APERTA DA ONG

SCADENZA 31/01/2019

PREMIO Collaborazione, tesi o stage

VISUALIZZAZIONI 524

SOLUZIONI PROPOSTE 0

DESCRIZIONE GENERALE

Titolo

Trattamento e riuso acque reflue per ospedali

Descrizione

Tutti gli ospedali di Emergency sono costruiti in zone non servite da fognatura pubblica. Il trattamento e lo smaltimento delle acque reflue avviene con l’utilizzo di fosse settiche (Vasche Imhoff, condensagrassi, vasche di sedimentazione, filtri a carboni attivi). Il prodotto dei processi di trattamento viene raccolto in vasche a tenuta, o disperso nel terreno mediante pozzi drenanti (che con l’uso nel tempo si sono via via impermeabilizzati riducendone, in diverso grado, l’efficacia disperdente, fino a diventare inutilizzabili). In entrambi i casi, la disposizione definitiva del refluo trattato è la sua evacuazione mediante servizi di idro spurgo locali, che allontanano il refluo dal sito dell’ospedale.
La sfida è trovare una soluzione che permetta un refluo in uscita adatto all’uso irriguo o al rilascio nell’ambiente senza alcun pericolo o disagio per la popolazione e l’ambiente circostante, e quindi di eliminare, in ciascun ospedale, le fasi finali del processo (raccolta in vasche a tenuta, immissione nei pozzi disperdenti e successiva rimozione mediante idro spurgo).
Gli ospedali coinvolti nella problematica descritta sono: Khartoum (Sudan) , Kabul, Lashkargah (Afganistan), Goderich (Sierra Leone).

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

Background

Individuare una o più soluzioni per il trattamento dei reflui degli ospedali che rispettino i seguenti vincoli e caratteristiche:
1 - La soluzione è relativa ai soli reflui assimilabili agli scarichi di civile abitazione. Le acque meteoriche vengono evacuate attraverso percorsi dedicati;
2 - Il refluo in uscita deve ottemperare ai criteri per l’utilizzo delle acque reflue in agricoltura riportate nei documenti seguenti:
- WHO (2006) Guidelines for the safe use of wastewater, excreta and greywater. Volume 2 Wastewater use in agriculture. World Health Organization, Geneva, Switzerland
- WHO, 2015. Sanitation safety planning: manual for safe use and disposal of wastewater, greywater and excreta.
- J.R.C. Joint Research Centre (2017) (a cura di Alcalde-Sanz, L. and Gawlik, B.M.) Minimum quality requirements for water reuse in agricultural irrigation and aquifer recharge, Publications Office of the European Union, European Union, Luxembourg.
Deve anche essere utilizzato, al termine del processo di trattamento, in funzioni irrigue;
3 - La soluzione deve verificare la possibilità di migliorare e di realizzare un up grading degli impianti esistenti e, solo dopo verifica negativa di tale condizione, ipotizzare un impianto ex novo;
4 - La realizzazione pratica della soluzione ipotizzata non deve interrompere o limitare in alcun modo la ordinaria attività dell’ospedale;
5 - La soluzione proposta non deve essere causa della diffusione di odori molesti nell’ambiente circostante;
6 - La soluzione tecnologico/impiantistica deve essere la più land saving possibile (gli spazi di pertinenza degli ospedali in oggetto sono molto ridotti);
7 - La soluzione tecnologico/impiantistica abbia una modalità costruttiva la più semplice possibile e sia al contempo la più economica;
8 - Le modalità di messa in opera della soluzione tecnologico/impiantistica, della sua conduzione operativa e le operazioni di manutenzione richieste, debbono tenere conto del basso livello di specializzazione di competenze presenti generalmente nella forza lavoro in quei paesi, in modo da richiedere processi di formazione non lunghi e approfonditi e a non alto contenuto di specializzazione.
9 - La soluzione deve essere accompagnata da una relazione dettagliata sulle fasi e le condizioni operative dell’impianto, che consentano di ottenere il miglior rendimento dello stesso. Inoltre dovrà descrivere i punti critici operativi che possono essere causa di malfunzionamento, indicando le misure da adottare per garantirne il funzionamento ottimale.

Requisiti tecnici

Cosa evitare/soluzioni non di interesse:
Soluzioni tecnicamente valide, ma che richiedano spazi fisici di realizzazione molto ampi, dato che le dimensioni dei siti sono limitate

Criteri di selezione:
• Semplicità;
• Utilizzo senza know-how specifico;
• Uso di risorse contenuto (nell’ordine: di suolo, umane, economiche);
• Possibilità di diffusione della soluzione a tutti gli ospedali della nostra organizzazione interessati dal problema;
• Relazione di descrizione della soluzione chiara e completa degli elementi indicati al punto 9

Scadenziario per l'implementazione

L'implementazione della soluzione è prevista Emergency entro il 2019

Commenti aggiuntivi

A titolo di esempio, è allegato uno schema di un sistema nella configurazione attuale

Allegati

CARATTERIZZAZIONE

SETTOREacqua

TIPOLOGIA DI SOLUZIONE RICHIESTAproof of concept

RIVOLTO Aindividuo, ente profit, organizzazione terzo settore